Avevamo lasciato Dev (Aziz Ansari) su di un aereo con destinazione Italia. Lo ritroviamo a Modena, intento a imparare a stendere a mano la pasta per i tortellini.

In questa prima puntata Dev è un personaggio che sembra sempre affamato: amante della pasta, del formaggio e di ogni cosa commestibile. Sarà perché l’intera puntata è un lungo omaggio a Ladri di Biciclette di Vittorio de Sica? Non solo per la scelta del bianco e nero, che inizialmente spiazza, ma anche per la scelta di alcune inquadrature come quella in cui Dev ed un bambino stanno seduto indecisi sul da farsi.
E’ spassosa anche l’alternanza tra l’americano e l’italiano che Aziz Ansari prova a parlare con effetti esilaranti.

Ma passiamo alla trama che, come abbiamo già detto, in questa serie è sempre piuttosto scarna: dopo aver incontrato Francesca (Alessandra Mastronardi) ed il fidanzato Pino (Riccardo Scamarcio) Dev si concede un pranzo per il suo compleanno in locale rinomato. Talmente rinomato da incontrare una ragazza americana che è venuta apposta da fuori città.
Sfortunatamente i tavoli sono tutti occupati e Dev le offre di pranzare insieme. Si piacciono, si scambiano i numeri ma, appena la ragazza si allontana in taxi, un ragazzo ruba il cellulare di Dev che cerca di recuperarlo aiutato dal bambino.
Finale malinconico e in sospensione come da format.

Punteggio Puntatona: 8

Edoardo Montanari