Quantico, la perfezione di Alex Parrish genera invidia in Vasquez e paura in Shelby. Inoltre, O’Connor assegna un nuovo compito a Booth: fare in modo che Alex lasci l’accademia.
L’occasione può essere la nuova prova assegnata alla classe: la liberazione di un eventuale ostaggio a Hogan’s Alley una cittadina di proprietà del’FBI.

A New York, Simon ha un modo per rintracciare nuove informazioni sul fatidico filo. Vasquez, chiede spiegazioni a Booth sul perché fosse a casa della Parrish la mattina alle sei. E Clayon Haas (il padre di Caleb) avverte Simon di un bliz a casa sua per prendere Alex. Simon, però, alla fine fa la scelta giusta: salva Alex e si mette in fuga con lei.

Nella prova a Hogan’s Alley si mostrano di nuovo gli scontri tra gli allievi: Nimah non è così brava senza la sorella, Simon sembra un “contabile in Call of Duty”, e Alex è decisamente nervosa e individualista, Vasquez si vanta della cicatrice (che ricordiamo che è finta).
Ma la prova non è finita, c’è la seconda prova: un ostaggio in mano a dei rapinatori e la necessità di fare irruzione. Tra Booth e la Wyatt viene condiviso il segreto del fatto che Alex ha ucciso il padre, e non la madre Sita.

Quantico 1x04

Quantico Uccidere

A New York, scopriamo inoltre che il filo trovato da Alex a terra è di proprietà della Società di Shelby Whyatt. Una ex amica diventata nemica? E allora corriamo a fare irruzione nella casa di Shelby per trovare nuove prove. Simon sembra propendere per l’innocenza di Shelby, Alex invece non è convinta.

Torniamo all’accademia dove Shelby salva la pelle a Vasquez (i proiettili sono da softair, ma tant’è). Intanto Miranda scova Raina (la gemella scappata) per chiederle di rientrare all’accademia.

Nel frattempo i NAT procedono con l’assalto ai rapitori. Alex e Booth da una parte e la gemella Amin e Caleb dall’altro. Alex arriva in prossimità dell’ostaggio, ma quando è in procinto di sparare, si blocca.

Shelby rientra a sorpresa in casa sua a New York sorprendendo Alex e Simon e, in una sorta di stallo alla messicana Shelby svela ad Alex che Simon è stato reintegrato e che era suo compito farla catturare; cosa che Simon non ha fatto, come abbiamo visto.

Nuovamente a Quantico, O’Connor spinge Alex con i sensi di colpa per la sua imprudenza e l’aver fatto uccidere (virtualmente) i colleghi. Alex accusa il colpo.

Raina e Miranda, intanto, parlano, e quest’ultima ci svela che il figlio è stato spinto da alcuni estremisti per compiere un attentato al suo liceo. Miranda è riuscita a fermarlo, ma il senso di colpa è grande. Ecco svelato l’arcano, le due sorelle sono necessarie per sventare le cellule terroristiche che nascono all’interno del paese, quelle di giovani americani.

Booth,  dietro ad una Parrish in lacrime, cerca di fermarla.

Quantico Uccidere

Quantico 1×04

Intanto, o meglio mesi dopo, a a New York, arriva Booth che disarma Shelby e non, come ci si aspetterebbe, Alex.  Dopo un colluttazione tra le due, un diretto assestato in faccia, Alex sembra essersi salvata un’altra volta.

A Quantico, invece, Simon viene messo alle strette da Elias Harper (l’analista gay), dire la verità a lui o dirla a Miranda.

Le gemelle affrontano un faccia a faccia importante in cui rinnovano la loro alleanza.

Miranda, informata da Booth, riceve Alex nel suo ufficio e ridimensiona le sue aspettative: il padre di Alex aveva anche una brutta reputazione: alcolizzato, abusava del suo potere, insomma pur essendo un ottimo agente, non era proprio una bella persona. Così Booth, si dimostra pronto a osteggiare O’Connor, anche con un faccia a faccia diretto che, però, viene sentito anche da Miranda tramite il suo cellulare. Ora Miranda sa che O’Connor è un tipo da tenere sott’occhio.

Alex e Shelby, nel dormitorio, si svelano i rispettivi segreti e rinsaldano l’amicizia, poco dopo, anche il rapporto con Booth si riallaccia.

Ultimo colpo di scena: dopo un piccolo chiarimento tra Simon e Booth, Clayton annuncia a tutti che da questo momento sono autorizzati anche a uccidere, se necessario, Alex.

La puntata si chiude. E noi aspettiamo la prossima puntata con interesse.

Punteggio Puntatona: 8.5
Edoardo Montanari