L’attesissima serie The Last Panthers, una co-produzione paneuropea commissionata da Sky UK e dalla francese Canal +, è un criminal drama in sei episodi, tratta da fatti realmente accaduti.
Lo show vede come protagonisti la nominata agli Oscar e vincitrice di un BAFTA Samantha Morton (la precog di Minority Report) insieme a Tahar Rahim (Cesar per l’interpretazione ne Il Profeta di Jacques Audiard), alla star croata Goran Bogdan e al due volte nominato agli Oscar e vincitore di tre BAFTA e di un Golden Globe John Hurt.
Diretti da Johan Renck, il regista, musicista e fotografo svedese che ha firmato tre episodi di Breaking Bad e The Walking Dead.

Da segnalare la bellissima sigla di apertura con le immagini – che ricordano vagamente quelle di The Leftovers – in cui gli inserti di chimere e demoni dalle opere di Bosch e Grunewald “danzano” sul nuovo brano originale dal titolo Blackstar, scritto e interpretato da David Bowie.

Lo show, fin dal suo pilot, mostra i diversi aspetti della serie, dal senso di colpa che caratterizzano i personaggi, alla spietatezza della natura umana, fino agli aspetti oscuri che terrorizzano l’Europa, dai Balcani alla parte meridionale del continente (a Marsiglia nello specifico).

The Last Panthers 1x01 pilot

The Last Panthers pilot

Girata fra Marsiglia, Belgrado, il Montenegro e Londra, la serie crime si ispira alle imprese della famigerata gang della Pink Panthers (Pantere Rosa), una banda responsabile di ingenti rapine in diciannove paesi. La loro specialità sono le pietre preziose, in particolare diamanti.

E proprio da un furto di diamanti parte il pilot.
Le Pantere Rosa, attraverso un colpo audace e raffinato, riescono a mettere le mani sui diamanti per un valore di 15 milioni di euro, ma qualcosa va tragicamente storto: la morte di una bambina avvia una catena di eventi che porterà la banda, un perito assicurativo, un poliziotto franco-algerino e una gang serba su una pericolosa rotta di collisione. Mettendo in moto anche l'”altra Europa”.

La serie verrà trasmessa dal 12 novembre 2015 nel Regno Unito e il giorno seguente in Italia su Sky Atlantic.
Marco Visco