Rick and Morty è una serie animata statunitense creata da Justin Roiland e Dan Harmon (Community) per Adult Swim. In Italia è arrivata sul colosso di streaming Netflix, con la prima stagione, di undici episodi, totalmente e molto ben doppiata (anche se consigliamo la visione in lingua originale) e in HD.

La serie ha le sue origini in una parodia animata di Ritorno al futuro creato da Roiland per il festival di cortometraggi Canale 101. In effetti Morty è simile a Marty McFly e Rick è uno scienziato pazzo dalla fisionomia molto simile al dottor Emmett Brown. E’ un Doc alcolizzato, che rutta e dalla dubbia moralità.

Rick and Morty Netflix
La serie segue le disavventure dello scienziato e di suo nipote facilmente influenzabile Morty, tra viaggi spazio-dimensionali e avventure verso strani, nuovi mondi.

Futurama incontra Mr Peabody e Sherman con la comicità fresca e creativa di Community con un focus maggiore sulla natura perversa e inquietante. Il tutto creando un mix fra parodia accurata e colta, divertimento e ingegno fantascientifico che fa di Rick and Morty una delle serie d’animazione (insieme a BoJack Horseman) più belle e piacevole degli ultimi anni.

Sex-bot interdimensionali, Freddy Krueger dentro Inception, parchi giochi all’interno di un barbone, cani super intelligenti che conquistano il mondo, mondi paralleli e tanti tanti personaggi di altri mondi stravaganti: la serie animata di Justin Roiland (che in originale doppia sia il personaggio di Rick che quello di Morty) e Dan Harmon ha il DNA e l’originalità del capolavoro.

Rick and Morty 1 stagione recensione

Rick and Morty riesce a viaggiare su vari livelli di comicità e drammaticità: è sia estremo che intelligente, la trama è sempre piuttosto complessa ma procede per rigorosi passaggi logici e ogni personaggio (compresi gli altri membri della famiglia) è ben strutturato e con un’evoluzione.

Ogni episodio presenta uno scenario che viene esagerato e sfruttato all’inverosimile, senza arrivare a rovinarne le premesse con elementi fantascientifici e drammatici che non intaccano lo spirito comico che caratterizza la serie.
Genialità pura. Da applausi.
E attenzione alla coda dopo i titoli di fine episodio.
Marco Visco

A proposito dell'autore

Sono nato a Roma nell'anno dei mondiali, quelli dell'82 e Paolo Rossi era un ragazzo come noi. Tra cartoni animati, vecchie serie tv e saghe di acchiappafantasmi e di ritorni al futuro sono cresciuto e mi sono laureato in Scienze delle Comunicazioni. Dopo aver imparato la "professione" tra redazioni, servizi e articoli ho avuto il privilegio di dirigere la testata giornalistica cinematografica Cinemamente.

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata